ChannelDraw
Gianluca Costantini
Graphic Journalism

Gaz Promise

Realizzata per la storica rivista politica World War III Illustrated, questa storia ha presentato in anteprima agli attivisti e alla sinistra radicale americana come la questione delle risorse energetiche non sia presidio unicamente statunitense. La redazione della rivista in quel numero si concentrava sulle risorse petrolifere e all’inizio rimase contrariata dall’idea di parlare del gasdotto russo, semplicemente perché non ne sapevano nulla e nulla filtrava sulla stampa americana, an- che quella più schierata. Eppure molto di quanto qui raccontato in forma di reportage narrativo è oggi parte del discorso comune in funzione ora antirussa, ora antiturca. Il reportage parte da Ravenna e cita visivamente molto prima del referendum le trivellazioni del mare, ma passa da Istanbul e si svolge fino alla Siberia profonda e alle sue prigioni. Il ruolo del neosultano Erdogan e delle sue relazioni con Iran e Russia si mostrano più chiare se si segue la scia del “serpente metanodotto”. E ricorda a tutti che nel triumvirato che inaugurò Blue Stream a Durus sul Mar Nero nel 2006 c’era anche un sorridente Silvio Berlusconi, allora amico del cuore dei due, visto che parte del gasdotto era stato realizzato da Eni.

Testi di Elettra Stamboulis
Disegni di Gianluca Costantini

Pubblicato in:
Wolrd War III, n°37, rivista annuale, 2006, Stati Uniti;
Babel, n°237, rivista mensile, 2006, Grecia;
inguineMAH!gazine, n°11, rivista quadrimestrale, Coniglio Editore, 2007

Graphic Journalism

Newsletter