ChannelDraw
Gianluca Costantini
Political Comics

Elena 🖤

Avrebbe pianificato tutto nei minimi dettagli, predisponendo da chissà quanto il crudele omicidio che purtroppo, mercoledì sera, ha davvero portato a termine. “L’ho uccisa io, l’avevo detto e l’ho fatto. Ero stufo”, avrebbe riferito ai primi arrivati sul luogo della tragedia, all’angolo di via Fiorita a Castegnato, periferia del paese, dove la vittima – la 49enne Elena Casanova, operaia all’Iveco di Brescia – abitava ormai da 15 anni. Il suo assassino è il 59enne Ezio Galesi, con cui aveva condiviso una relazione forse durata un paio d’anni, ma bruscamente interrotta ormai più di un anno fa. L’ultima volta che erano stati insieme, forse, durante il primo lockdown.

Da allora ci sarebbero stati diversi segnali, ma impossibile pensare fossero inequivocabili. Tra questi, una volta, le gomme dell’auto bucate: e poi una scritta sul muro, anzi su più muri, “Goditi 1.000 euro”, ovvero il presunto corrispettivo di lavoretti in casa che l’assassino avrebbe fatto gratuitamente. Impossibile pensare che un essere umano possa sfogare tanta rabbia e violenza sulla persona che solo pochi mesi prima diceva di amare.  Continua

Italy / Femicide / Femminicidio

Political Comics

Newsletter

saving your data…