ChannelDraw
Gianluca Costantini
Political Comics

Marisa Leo

Marisa Leo, una donna di 39 anni, si avvia verso il cortile dell’azienda vitivinicola in cui lavora, ignara del destino tragico che le attende. È mercoledì 6 settembre, una mattina come tante altre, e Marisa compie i gesti quotidiani con la consueta routine. Arriva con la sua auto, scende, si dirige verso l’ufficio e interagisce con i colleghi, come faceva ogni giorno.

Le immagini delle telecamere di videosorveglianza riprendono ogni momento, documentando l’ultimo giorno di vita di Marisa. Si intravede mentre compra le caramelle per la figlia, un gesto d’amore interrotto dalla tragedia imminente. La donna pranza con i colleghi, condividendo momenti di normalità prima che la fatalità si abbatte su di lei.

Alle 17:28, le telecamere la riprendono nuovamente nel cortile dell’azienda, mentre parla con un collega. Un istante fugace, una conversazione banale, prima che Marisa saluti e salga in macchina per andarsene. Non sa che quel gesto segnerà il suo addio per sempre.

Marisa aveva deciso di recarsi al vivaio dell’ex compagno, Angelo Reina, convinta di riportare a casa la loro bambina. Ma il destino aveva altri piani. Reina, con freddezza e premeditazione, aveva già portato via la piccola, rendendo vani i propositi di Marisa.

Nel suo piano di controllo e manipolazione, Reina aveva assoldato un investigatore privato per pedinare l’ex compagna, inviandole video e audio della bambina che piangeva, manipolando la situazione per farla sentire in colpa. Le amiche di Marisa confermano il suo stato d’animo, costretta a vivere in un vortice di sensi di colpa e manipolazioni psicologiche.

Quel giorno, Marisa credeva fermamente di andare a riprendere sua figlia. Ma il suo destino era già segnato. La violenza del suo ex compagno si è manifestata in un atto atroce e irreversibile. Ora, Marisa Leo non tornerà più. La sua vita è stata spezzata da un uomo che avrebbe dovuto amarla e proteggerla, ma che invece ha scelto di cancellarla dal mondo con un gesto di estrema crudeltà.

Italy / Femicide / Femminicidio

Political Comics

Newsletter