ChannelDraw
Gianluca Costantini
Reality

ITALIA UNDERGROUND : 4 LIBRI, 4 AUTORI

Mostra di tavole originali di Alessandro Baronciani, Gianluca Costantini, Marino Neri e Squaz
Bucarest, Libreria  Cãrturesti, Str. Arthur Verona, 13
5 maggio – 26 maggio 2008

Nell’ambito della ricca rassegna curata dall’Istituto Italiano di Cultura a Bucarest, inaugura il 5 maggio la mostra dei fumettisti italiani Baronciani, Costantini, Neri e Squaz. Curata da Elettra Stamboulis ed ospitata all’interno della sala espositiva della centralissima Libreria Carturesti, è la prima mostra di giovani autori italiani, provenienti dal cosiddetto mondo underground, in Romania. La rassegna Italia Underground è sicuramente un’intelligente operazione culturale che sfata l’immagine da “Sopranos” che spesso viene diffusa del nostro Paese: ne emerge un’Italia diversa, inquieta, meno patinata, ma sicuramente più vera. La rassegna dura da aprile a giugno e prevede film, incontri, mostre e musica.

Le 40 tavole originali esposte saranno un’occasione di avvicinamento ad un mood narrativo ancora tutto sommato sconosciuto nel Paese ospite. In Romania difatti il fumetto è tutt’ora inesplorato, le traduzioni rare e il pubblico … inesistente! Esiste la vignetta satirica e un’ottima scuola di illustratori, ma il fumetto d’autore e il romanzo disegnato sono assenti dalle categorie editoriali. Ci sono esperienze d’avanguardia, come la rivista “Hard Comics”, che è stata ospite al Festival Komikazen 2007 organizzato da Mirada a Ravenna, ma ancora la nona arte stenta a trovare la sua strada. 

Squaz e Costantini terranno inoltre, il 12 e il 13 maggio, presso la sede dell’Università Nazionale di Belle Arti (Str. G-ral Budisteanu, n. 19), un workshop aperto al pubblico e agli studenti. 

Note biografiche e riferimenti bibliografici

  • Una storia a fumetti, Alessandro Baronciani, Black Velvet edizioni

“Una storia a fumetti” raccoglie il risultato di un esperimento editoriale durato cinque anni: Alessandro Baronciani ha infatti scritto, disegnato, fotocopiato queste storie, inviate ai propri lettori esclusivamente per posta e solamente per abbonamento. Erano gli stessi lettori che diffondevano, tramite il passaparola, la notizia dell’esistenza di questa pubblicazione, facendo arrivare la tiratura di questa autoproduzione, a metà strada tra il “shojo manga” e la tradizione popolare italiana del fumetto pocket a due immagini, a diverse centinaia di copie a numero. In questo scambio reciproco, i lettori diventavano, attraverso le lettere che scrivevano ad Alessandro, una parte della storia, descrivendo le loro esperienze e spesso diventando personaggi loro stessi, modificando i finali, e lasciando in sospeso le storie ogni volta che dovevano essere vissute per poter essere poi in seguito raccontate. In questo modo si era instaurato un rapporto diretto, lineare, senza il filtro dei negozi o delle distribuzioni.
L’edizione Black Velvet riunisce in questo libro, oltre alla ristampa completa delle storie, anche nuovi episodi inediti mai pubblicati prima, che arricchiscono ulteriormente questa narrazione piena di sospensioni e sottintesi, in cui la trama si perde attraverso le relazioni dei personaggi, cercando di raccontare quelle situazioni che in una storia vengono spesso dimenticati: i silenzi, i momenti dove le cose cambiano veramente.

Alessandro Baronciani ha 30 anni. Illustratore e fumettista, lavora a Milano e a Pesaro. Ha iniziato più di cinque anni fa disegnando e spedendo storie a fumetti tramite posta alle persone che si abbonavano, un piccolo esperimento mai visto prima nel campo dell’editoria. Contemporaneamente, porta avanti anche l’attività musicale del suo gruppo hard-core, gli Altro. 

  • Vorrei incontrarti, Gianluca Costantini, Fernandel edizioni

Il romanzo disegnato da Costantini è un racconto a metà tra il monologo di Mrs Dalloway e il racconto illustrato, dove le immagini costituiscono la struttura per un morbido flusso di coscienza. L’autore racconta dieci anni della sua vita in cui abitano l’amore, il desiderio, il conflitto generazionale, il viaggio e la provincia. Non dieci anni qualunque ma il delicato passaggio dall’adolescenza alla vita adulta, quella “linea d’ombra” che tanti romanzi di formazione hanno cercato di cogliere. Vorrei incontrarti è un originale esempio di romanzo di formazione a fumetti, nel quale l’evidente autobiografismo mette a nudo incertezze e paure di un adolescente. I lettori di fumetti, che sono in particolare giovani e adolescenti, potranno facilmente riconoscersi in un percorso che inevitabilmente li rappresenta. Costantini scrive per immagini, usando citazioni e figure dell’immaginario di cui si nutre la memoria di tutti noi, in un contesto in cui ciascuno può trovare la sua citazione amica, la sua immagine di riferimento, il suo brandello di memoria dimenticata. «Credi che tutto si possa fermare in modo rumoroso, brutale e volgare?», si chiede. La sua rincorsa lenta è il tentativo di fermare con dolcezza e trattenere quanto di norma ci scivola tra le mani.

Gianluca Costantini Nato nel 1971, vive e lavora a Ravenna. Ha curato le esposizioni di Joe Sacco, Marjane Satrapi, Aleksandar Zograf e il Festival Komikazen. Pubblica i suoi fumetti su “Inguine MAH!gazine” (Italia), di cui il direttore artistico, “Hardcomics” (Romania), “Babel” (Grecia) e “WW3” (Stati Uniti) e su moltissime altre testate italiane ed estere. Con Fernandel, ha pubblicato il romanzo di formazione a fumetti “Vorrei incontrarti” (2005) e “Diario di un qualunquista” (2006). È inoltre responsabile della collana “Frontiere” della comma 22 edizioni. 

  • Il Re dei fiumi, scritto e disegnato da Marino Neri, Kappa Edizioni 2008

Bruno, un bambino di undici anni che vive con la nonna e lo zio ex partigiano, trova nel giardino di casa i resti di uno scheletro. Con la sua immaginazione di ragazzino, Bruno pensa si tratti di una scimmia del Pleistocene… ma a chi appartengono veramente quelle spoglie?
La storia, ambientata a Modena durante l’ultimo grande straripamento del Secchia negli anni Settanta, è un viaggio a ritroso alla ricerca delle proprie radici, visto con gli occhi pieni di meraviglia di un undicenne. Voce nuova della narrativa a fumetti, Marino Neri ha vinto con questi disegni il Premio Internazionale di Fumetto Komikazen 2007.

Marino Neri, carpigiano, classe 1979, è uno dei nuovi promettenti talenti della scena italiana. Vincitore al premio Arena nel 2006, ha vinto inoltre il secondo premio al Festival Internazionale di Lucerna.

  • Pandemonio , scritto da Gianluca Morozzi e disegnato da Squaz, Fernandel 2006

ll libro. Pandemonio è una spettacolare cavalcata nella fantasia visionaria e psichedelica di Gianluca Morozzi, supportata dall’incredibile talento grafico di un disegnatore come Squaz. Un gioco di scatole cinesi, storie che schizzano fuori da una mente imprigionata in un corpo che sta cedendo, pezzo dopo pezzo: le storie degli abitanti di un singolare condominio in un mondo rinchiuso in una boccia plexiglas; la storia dell’alcolista che trova un bambino in una scatola da scarpe; la reincarnazione vista dal bancone di un bar. Una timida bibliotecaria contesa tra un arcidemone e alieno decisi a ingravidarla. Le ombre che avvelenano la mente degli sposi litigiosi al piano sopra. La storia di tre singolari fidanzate. Storie dentro altre storie. Un pandemonio.

Gianluca Morozzi è nato nel 1971 a Bologna, dove vive. Per Fernandel ha pubblicato nel 2001 il romanzo d’esordio Despero (la storia di una scalcinata rock band), nel 2002 la raccolta Luglio, agosto, settembre nero (sette episodi che raccontano l’Italia di oggi dai giorni del G8 di Genova alla guerra in Afghanistan), nel 2003 Dieci cose che ho fatto ma che non posso credere di aver fatto, però le ho fatte (un libro con un titolo che si spiega da solo…), nel 2004 Accecati dalla luce (un romanzo sul mondo dei fan di Bruce Springsteen) e nel 2006, insieme a Paolo Alberti, Le avventure di zio Savoldi.

Pasquale Todisco (detto Squaz)
è nato a Taranto nel 1970. Le sue illustrazioni sono comparse su “Linea d’Ombra”, “Diario della Settimana”, “Urban”, “Rolling Stone” e “Slowfood”; ha pubblicato fumetti su riviste come “Frigidaire”, “Stripburger”, “Inguine Mah!gazine”. Del 2005 è la raccolta di illustrazioni 25 disegni e un volume di fumetti brevi intitolato Entertainment! (Edizioni Interculturali).Collabora con XL di Repubblica, la rivista Slowfood e Urban

Romania

Reality

Newsletter